Il BLOG di VisVita

LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 4

LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 4

Italia chiama mondo Stiamo percorrendo la storia della pasta. Siamo partiti dall’età classica per poi fare una capatina nel Medioevo. Abbiamo scoperto le origini della pasta secca con le sue lunghe traversate nel deserto. Abbiamo parlato di mangiafoglie e mangiamaccheroni, dell’arrivo del torchio, del condimento al pomodoro, dei pastifici campani e di Artusi che decreta la pasta come “primo piatto” per eccellenza. Oggi andiamo oltre i confini nazionali, in questa penultima puntata dedicata al mondo alimentare che tanto amiamo. Ci dirigiamo fuori dal Bel Paese perché è lì, in altre nazioni e in altri continenti, che la pasta è divenuta...

Maggiori informazioni →


IL GALATEO A TAVOLA IN 5 MOSSE

IL GALATEO A TAVOLA IN 5 MOSSE

Vi forniamo farine e paste per preparare gustosi e prelibati piatti da portare sulle vostre tavole. Ma siamo sicuri di saperci poi comportare “correttamente” tra cucchiai, postura da mantenere, pane e spaghetti da mangiare? Abbiamo raccolto 5 regole di bon ton per fare bella figura in qualsiasi occasione: dal pranzo con amici a una cena formale. CUCCHIAIO
 È la posata (vale per il cucchiaio, ma anche per forchette e coltelli) che va portata alla bocca e non il contrario. Il cucchiaio si tiene tra il pollice e l’indice della mano destra. Per raccogliere il brodo restante dal piatto di minestra,...

Maggiori informazioni →


LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 3

LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 3

Viva… la pasta al pomodoro Amanti della pasta al pomodoro, dovete sapere che questo piatto non si è da subito sposato con il rosso e succoso ortaggio. Inizialmente la pasta era condita solo con formaggio, a volte con carne e altre con spezie. L’abbinata con il pomodoro pare avere origine da una ricetta di vermicelli con le pummadora riportata - nero su bianco - nell’appendice alla “Cucina casareccia in dialetto napoletano” (1839) della seconda edizione della celebre “Cucina teorico-pratica” del cuoco e letterato Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino. Campania, terra di pasta Fondamentali, nell’ampia produzione di pasta da accompagnare condita...

Maggiori informazioni →


STASERA… PIZZA?

STASERA… PIZZA?

Lo sapete che la nostra farina di grano tenero biologico tipo 2 è perfetta per impastare la pizza? Ne avete fatto scorta? Eh, si sa, la pizza piace proprio a tutti. E pare esserci una spiegazione a riguardo: le sostanze presenti negli ingredienti utilizzati stimolano il gusto e i centri del piacere. In particolare, i carboidrati ci fanno cadere in una sorta di dipendenza e la caseina del formaggio stimola i recettori che regolano il piacere. Insomma, alla pizza nessuno può resistere.Ma quanto ne sapete di questo piatto? Oggi vi diamo un po’ di numeri e curiosità. Pizze e dati...

Maggiori informazioni →


LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 2

LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 2

Come una serie tv, che tanto apprezziamo in questo periodo, torna il nostro appuntamento mensile con la storia della pasta. Abbiamo fatto un viaggio dall’età classica a quella medievale, fino ad arrivare alla pasta secca trasportata dagli Arabi. Ora ci dirigiamo nell’Italia meridionale, per capire qualcosa in più del nostro alimento preferito. Mangiafoglie Fino al Seicento circa, i napoletani - ma possiamo allargare lo sguardo a tutti gli italiani - erano conosciuti come “mangiafoglie”, mentre i siciliani (la Sicilia, ricordiamo, fu tra le prime zone italiane a diffondere la pasta) venivano additati come “mangiamaccheroni”. Ma perché “mangiafoglie”? Perché l’alimentazione era...

Maggiori informazioni →