LA STORIA DELLA PASTA, PUNTATA 4

Italia chiama mondo

Stiamo percorrendo la storia della pasta. Siamo partiti dall’età classica per poi fare una capatina nel Medioevo. Abbiamo scoperto le origini della pasta secca con le sue lunghe traversate nel deserto. Abbiamo parlato di mangiafoglie e mangiamaccheroni, dell’arrivo del torchio, del condimento al pomodoro, dei pastifici campani e di Artusi che decreta la pasta come “primo piatto” per eccellenza.

Oggi andiamo oltre i confini nazionali, in questa penultima puntata dedicata al mondo alimentare che tanto amiamo.
Ci dirigiamo fuori dal Bel Paese perché è lì, in altre nazioni e in altri continenti, che la pasta è divenuta simbolo di italianità grazie ai nostri avi migranti.



Da cibo “etnico” di pochi immigrati si è diffusa velocemente sulle tavole di tutti i popoli e i Paesi. Certo, ognuno l’ha interpretata a modo suo (talvolta con declinazioni ardite, ad esempio il ketchup sulla pasta… anche no!)

ma il “marchio di fabbrica” lo possiamo vantare noi.

Un piatto di pasta… ed è subito casa.



Per noi, produrre pasta vuol dire produrre una coccola e un ricordo, regalare profumo di famiglia e di lentezza, vuol dire entrare nelle vostre dimore e inondarle di gusto e leggerezza.

Alla prossima puntata, con la pasta… oggi.


Articolo più vecchio Articolo più recente